Nuove norme sui campi elettromagnetici …

La legge 221/2012 ha modificato alcuni aspetti della normativa sulla protezione della popolazione da esposizioni a radiazioni elettromagnetiche emesse da ripetitori per telefonia mobile e trasmettitori radiotelevisivi. Ha infatti convertito in legge il decreto legge 18 ottobre 2012 n. 179, noto come decreto sviluppo (vedi in particolare l’articolo 14) !

Dal sito dell’ARPA Emilia-Romagna:
Tra le numerose disposizioni contenute nel provvedimento si segnala l’articolo 14, avente ad oggetto interventi per la diffusione delle tecnologie digitali. Questo articolo modifica alcuni aspetti della normativa sulla protezione della popolazione da esposizioni a radiazioni elettromagnetiche emesse da ripetitori per telefonia mobile e trasmettitori radiotelevisivi.

I limiti di esposizione continuano ad essere mediati su qualsiasi intervallo di sei minuti, mentre i valori di attenzione e gli obiettivi di qualità saranno da intendersi come media dei valori nell´arco delle 24 ore. Inoltre tutti i valori di riferimento per l’esposizione umana non dovranno essere valutati più sulla sezione verticale del corpo umano, ma ad una sola altezza di 1,50 m.

Un ulteriore comma, inserito nella legge di conversione, modifica l’art. 35 del DL 98/2011 relativo alla semplificazioni amministrative previste per gli impianti di debole potenza e ridotte dimensioni.

La nuova legge prevede esplicitamente l’adozione di linee guida predisposte da Ispra e dalle Arpa/Appa, al fine, in particolare, di individuare i fattori di riduzione della potenza in antenna ed i fattori di assorbimento dei materiali da costruzione, che dovranno essere applicati nella stima previsionale del valore di attenzione e dell´obiettivo di qualità.

Le novità introdotte dalla legge potranno determinare una possibile esposizione a livelli di campo elettromagnetico a radiofrequenza maggiori di 6 V/m per limitati periodi nell’arco della giornata, a causa del fatto che i valori di attenzione e gli obiettivi di qualità devono intendersi quali medie sulle 24 ore.